07/03/18

LA MIA CASA | SECONDA PARTE





Piove a Roma. Ho appena preparato una tazza di te per iniziare a scrivere questo post, che avrei dovuto scrivere settimana scorsa! Alla fine sono sempre in ritardo.... sempre di corsa...ma sapete? Mi piace sempre di più scrivere qui nel blog....è diverso da Instagram,  c'è un'intimità differente. So,  che si  siete qui,  e perché avete voglia di leggermi.

C'è stato un prima e un dopo al mio viaggio in Giappone, un giorno vi racconterò di più, perché anche quella è una bellissima istoria. Sono tornata a casa, cambiata, più consapevole,  dei miei desideri, dei miei sogni, e  che questi possono realizzarsi. Più consapevole che dentro di me abitava un spirito creativo, che aveva bisogno di esprimersi. Così ho presso coraggio e ho raccontato a Andy, che la mia casa non mi rappresentava, che i legno scuro, anche si pregiato,  di finestre, porte e pavimento, mi opprimeva....che avevo un profondo  bisogno di questo cambiamento.

E così,  due estate fa,  ha iniziato la  prima grande trasformazione.  Il primo passo è stato   togliere   la vecchia tappezzeria e la moquette. Con questo primo gesto deciso, tutto ha acquistato nuova vita. La casa era  decisamente più luminosa,  Largo al bianco su parete, finestre, porte e perfino sul  parquet, con un resina speciale . Questo ha creato una base neutra  da cui partire, per sbizzarrirmi  con nuove idee.

Ma in principio  non abbiamo cambiato nessun mobile.  Erano tutti pezzi che avevano un valore affettivo per la famiglia di Andrea.    Ha un certo punto ho capito che da sola, non sarei riuscita ad andare avanti.    Così ho iniziato a pensare seriamente alla proposta che mi aveva fatto Giusi, di realizzare un PRIMA E UN DOPO...per Casa Facile.

E' stata una esperienza  incredibili, veramente bellissima. Lavorare con Cristina Gigli  puoi....che dirvi, un sogno!!!  Ci siamo divertite, siamo andati in giro per Roma, scoprendo  tanti negozi  con soluzione di design a portata di tutti. In vero stile  Casa Facile.      Fra aperitivi e incontri a casa, gli ho raccontato a Cristina, la storia della mia casa, quello che avrei voluto cambiare...da dove volevo partire.

Cosi,   gli ho raccontato, come nel'ultimo viaggio a Parigi, a  MAISON & OBJET , mi sono innamorata di una poltroncina rosa, e della nuova collezione di LA CERISE SUR LE GATEAU .  Li ho raccontato, come questo cambiamento   della casa, in verità rifletteva un cambio più profondo personale.  Un cambio che sarebbe arrivato anche al mio blog, un cambio pensato da tempo.

Vi capita di sognare a occhi aperti...a me si. Quando ho visto la poltroncina rosa, mi sono immaginata seduta lì, con una bella tassa di te in mano, mi sono immaginata sorridente e felice. Ho immaginato cosi la fotografia per il post, dove come a una amica, vi avrei raccontato tutto questo cambiamento, che finalmente dopo molto tempo veniva alla luce.

E così,  da questo rosa e oro, che in questo momento mi rappresenta, è partito tutto!! Con un gran desiderio di raccontarmi di più, ma anche di dare un'anima a questa casa, più vicina alla mia. Questa casa, che nel'anni ho imparato ad amare, questa casa che è il mio rifugio, il mio posto al mondo. Questa casa, dove vedo crescere i miei figli, questa casa un po aperta a tutti, a gli amici italiani, ma anche alla mia famiglia e amici che vengono dall'argentina. Una casa con un cuore grande...e con le porte sempre aperte!

In questo grande cambiamento non potevano mancare i washi tape. Ho sempre pensato  che sono sottovalutati, non sono solo,  scotchcini d'utilizzare   a Natale.  Sono un prodotto meraviglioso, giapponese,  di grande qualità  che ci permette  di cambiare e decorare la nostra casa, spendendo pochissimo.  Come già sapete,  credo tantissimo nella community e nel lavoro di gruppo. E cosi,   per questo progetto ho lavorato    insieme a  Cristina  e Silvia,  gli ho proposto tante idee  che avevo sviluppato negli anni! Sono super felice del risultato che è venuto fuori,  Quindi un grazie speciale a  GiusiCristina   Silvia  e ovviamente un grazie speciale a il nostro fotografo Giandomenico. E' stata una esperienza meravigliosa che mi è arricchita, sicuramente e  l' inizio di nuovi progetti. (adesso chi mi ferma!!)



 




Siete curiose, volete vedere di più....allora sono super felice di invitarvi a comprare l'ultimo numero di Casa Facile !! E dopo aspetto qui sotto tutti i  vostri commenti e guarda che ci tengo tantissimo!!!

que tengas un lindo dìa
God bless you!
Anabella
my washi tape
xoxoxo

22/02/18

LA MIA CASA | PRIMA PARTE


La mia casa, ci è voluto un po' perchè inizi a parlare della mia casa. Ma è arrivato il momento giusto per farlo, perché come molte di voi, già avete notato, sarà la copertina del prossimo numero di Casa Facile!! Guauuuu......

Inizio a raccontarvi questa breve istoria, con questa foto che ha scattato la mia amica Ishtar, l'anno scorso quando stava a Roma per fare il nostro corso STYLE YOUR MAGIC.

Ho sempre sognato fin da piccola, una casa tutta mia. La ho sempre immaginato in stile francese, di parete bianchissime, tante finestre, e come pavimento un parquet di rovere chiaro a strisce larghe. Ovviamente la ho sempre immaginato a Buenos Aires, nella mia zona preferita, quelle strade intorno   a Piazza Vicente Lopes, Recoleta.

Ma la vita, come sapete già, molte volte stravolge i nostri piani. Così il mio grande amore lo ho trovato a Roma,  e ho dovuto lasciare da parte,  i miei sogni di un appartamento stilo francese, su una delle piazze più belle di Buenos Aires.

Il mio amore, Andrea, che dopo si è trasformato in mio marito. Aveva una casa tutta sua,  una casa con un'istoria e una personalità forte. Una casa con la quale ha un legame fortissimo, perché è la casa che ha costruito il suo papa Remo. è che adesso non c'è più.

Sono intrata in punta di piedi in questa casa, per rispetto a questo grande legame. E ho vissuto cosi, in punta di piedi per tanti anni....non sentendola mia. Era semplicemente la casa di Andy....bellissima, romana, con pezzi di antiquariato, ma che non mi rappresentava. Ma  la verità,  e che  non avrei  saputo come cambiarla, come farla mia.

In quel anni,  la mia vita era talmente piena della gioia di essere mamma di Tomy, dei nostri viaggi e spostamenti vari, che non ci ho fatto tanto caso. Vivevamo sei messi dell'anno in Italia, e sei messi fra Buenos Aires e Brasile, per una serie di eventi fortunati nel lavoro di Andrea. Che dirvi ero talmente felice, che l'idea della casa era rimasta in secondo piano.


 Nel 2011, è arrivata Giulia, Tomy ha iniziato la sua prima elementare, e la mia vita è cambiata. Non più viaggi lunghi, non più quella sensazione di essere parte di due mondi, di avere la pienezza totale: la mia Argentina, gli amici, la famiglia....è la nuova vita Italiana piena di scoperte è Amore. Non è stato facile, l'infinità felicità di essere Mamma di nuovo ha coperto  per un po, la sensazione di vuoto, che dopo si è iniziata a fare sentire....è quel vuoto prendeva un po' della mia gioia.  Ma il resto dell'istoria, penso che la conoscete già.... e si no vi la racconto in questo post   QUI, dal titolo  RACCONTARMI.


Un giorno ero a Milano   per un incontro blogger,  e  Serena mi  ha chiesto: - Anna, perché non pubblichi MAI, nel tuo blog, fotografie della tua casa?   Ho risposto d'istinto senza pensarci: - Perché non mi rappresenta!  -Silenzio-  Esattamente un anno dopo nel viaggio con Giusi a Giappone, (avevamo  12 ore a disposizione par parlare di tutti argomenti possibili )    e  venuto fuori nuovamente l'argomento. Con quel modo caratteristico  che ha il nostro direttore,   dolce, con un sorriso,  ma diretto, mi ha detto: Ma  dai Anna, quando finirà quest'istoria che la tua casa non ti rappresenta?....Dobbiamo fare qualcosa! Ma  non saprei proprio da dove iniziare, ho risposto....



Il resto dell'istoria vi lo racconto nel prossimo post! Mi sembra che questo e già abbastanza lungo e non vorrei annoiarvi! In cambio vorrei sapere, per chi ha voglia di raccontarsi, di come è l'istoria con la vostra casa!! Mi piacerebbe tanto ascoltarvi....


que tengas un lindo dìa
God bless you!
Anabella
my washi tape
xoxoxo











13/02/18

DIY GHIRLANDA PER SAN VALENTINO





Siamo ufficialmente nella settimana più romàntica dell'anno. Sarò sincera, non mi piacciono le feste commerciali, e a tutti gli effetti San Valentino lo è diventata, è in tutto il mondo si dedica questo giorno per festeggiare l'amore. Ma, mi domando....veramente è l'amore al primo posto?. O diventa una corsa al regalo perfetto o a la cena romàntica in restauranti affolati.  Allora ho pensato di dare un senso tutto mio a questa festa, perchè comunque è sempre bello festeggiare l'amore. E avere piccoli rituali che rompano con la nostra quotidianità....sopratutto e fondamentale per i bambini.

Cosi ho pensato di proporvi una guirlanda molto semplice, ma di efetto! Ma che in più ci permetta di regalare " RICORDI - EMOZIONI- DETTAGLI- STORIE- FRAMENTI DI VITA " Una ghirlanda composta di  fottografie  d'attimi rubati e delle persone più importanti, arrichita con dei cuore fatti da noi,  in modo super semplice. Perchè il regalo realizzato con le nostre mani, lo sappiamo ha un'altro valore. 




A forsa di conservare i nostri scatti in digitale, si è perso un po' il sapore della carta stampata. E cosi bello avere il propri ricordi da appendere. Non sono bravissima con la tecnologia, per questo non posso che essere più felice con la mia Instax share, perchè è veramente super semplice di utilizzare per stampare le foto che abbiamo nel nostro cellulare o dal computer. Ha un programma super intuitivo, ed è stata perfetta per realizzare l'idea della mia ghirlanda dei ricordi.


Lo so, che avrei duvoto presentarvi questo tutorial prima, ma vedrete è talmente facile, che lo potrete realizzare in pocchi minuti.

MATERIALI

Le vostre fotografie del cuore
Cartoncino bianco
Washi tape (preferilbimente in colore rosso per dare quel tocco romàntico di San Valentino)
Forbici
Piccole mollette di legno
Fustella a forma di cuore, ma si non avete una non è un problema, potete disegnarlo a mano su un cartoncino. Un suggerimento, le prime volta ho ussato un stampito per fare i biscotti.


Vi lascio una secuencia di fotografie con il passo a passo, come vedete e molto semplice!! E come si dici, una foto vale di più che mille parole....in più scritte da una argentina in un italiano non corretto ;)











Comunque si avete dubbi, sono qua, e sarà super felice di rispondervi qui, o in Instagram. Ma sopratutto vorrei sapere si vi è piaciuta l'idea....e cosa pensate di San Valentino?
Prometto che arriverano più DIY con progetti per Pasqua e per la Primavera...vi piace l'idea!


Buona festa dell'Amore!
que tengas un lindo dìa
Anabella
xoxoxo




19/01/18

PERCORSO CREATIVO | NON è MAI TROPPO TARDI




NON E' MAI TROPO TARDI....puo essere una frase fatta, ma per me è  una afermazione  reale....di una verità e di una forza incredibile.  Cosi ho deciso di scrivere  il mio  primo post del 2018. Con forza, energìa e positivita.

Il  blog sta per affrontare grandi cambiamenti,  non vi  nascondo che ho un po di paura. Paura  di non essere all'altezza,  o anche....che possa non piacervi il  cambio. Ma in verità è qualcosa che è dentro di me da un paio d'anni e sento che adesso è veramente arrivato il momento di fare il cambio.

L'ilusione di questo nuovo progettto che ho iniziato a ideare insieme a una grande amica  "Valentina", mi sta regalando un'emozione che non provado dai tempi dell'università, quando sentì che tutto al mondo è possibile.

Questo cambiamento è imparte grazie a ogni una di voi, che durante il  2017 mi avete regalato delle emozione fortissime, incoraggiandomi con messaggi fin troppo troppo buoni, ma che mi hanno permesso di guardarmi con altri occhi, perché molti di loro provenivano  di persone che stimo tantissimo.

Dietro Flow in Italiano, dietro questo grande sogno, è nata una community meravigliosa di donne incredibile, piene di talento, creative, positive, che credono che veramente valga la pena di  lottare per i propi sogni! Donne di ogni angolo d'Italia. E mi sento indevito con ogniuna di voi per  cosi tanto   afetto   dietro l'hastag  #flowinitaliano. Per avere acettato quest'argentina un po pazza e un po testarda che crede assolutamente che vale la pena di lottare per i nostro sogni, perché la vita e Dio fanno il resto!

In quest'ultimi  7 anni ho lavorato molto su di me attraverso un percorso spirituale, che mi ha fatto veramente crescere, mi ha permesso di guardarmi e guardare tutta la mia vita con un nuovo sguardo piu profondo e sincero, senza maschere. Mi ha permesso di affrontare le mie paura, vedere chiaramente le mie ferite. Ho anche scoperto che molte volte, sono le ferite ha creare dei blocchi che non ci permettono di arrivare veramente dove desideriamo, che non ci permettono fino in fondo di essere felici, di essere autenticamente noi stessi.

Da un paio di anni volevo  proporvi un percorso creativo, da realizzare insieme per qualche settimana, ma alla fine rimandavo sempre....forse,  mancanza di coraggio, che si nascondeva in un non ho tempo. Ma penso  che sia arrivato il momento di farlo. Diciamo che è un progetto dentro di un progetto, perché voglio coinvolgere la bellissima community di Flow e alcune  delle illustratrici che hanno participato fino adesso.  Ci sto lavoranzo ancora, ma appena è tutto pronto vi faro sapere. In tanto se vi piace l'idea di fare insieme questo  percorso che ci aiutera  a sbloccarci, a conoscerci meglio a iniziare un percorso serio che ci avvicine ai nostri sogni....aspetto i vostri messaggi...


Ho deciso che questo 2018 sarà il mio anno. L''anno della luce.  L'anno per vivere intensamente la vita come il dono prezioso che è, di vivere il mio presente con consapevolezza. Mi sento pronta per affrontare questa sfida....lo facciamo insieme?








Vi aspetto 
que tengas un lindo dìa
God bless you!!
Anabella
my washi tape
xoxoxo




04/12/17

DIY SCATOLA DI CUCITO | BOTTEGA VERDE






Quali sono i vostri ricordi d’infanzia? Se penso a quando ero bambina, tutti i miei ricordi più belli sono legati alla mia mamma. Per le feste speciali lei realizzava vestiti fatti a mano con tessuti morbidi. La ricordo seduta sul divano, accanto a lei una tazza di tè e la sua scatola da cucito in cui custodiva tessuti e filati, in attesa della giusta ispirazione.

Era una scatola rossa: all’inizio conteneva cioccolatini, poi era stata ‘riciclata’ con arte. Al suo interno io scoprivo un mondo incantato: fili di tutti colori, bottoni di madreperla, nastri, cordoncini,  avanzi di passamaneria e pizzi francesi. Passavo interi pomeriggi seduta vicino alla mia mamma: io ero impegnata a mettere a posto ogni cosa, mentre lei finiva il suo lavoro.

Quando Bottega Verde e CasaFacile mi hanno proposto di creare un post con un’idea di riciclo creativo per queste bellissime scatole regalo, ho pensato subito alla scatola da cucito della mia mamma. Mi piace molto l’idea del ‘recupero’, del dare nuova vita e allo stesso tempo di creare qualcosa di nostro, esclusivo… e bello da vedere!

Così una scatola di creme per il corpo alle mandorla si è trasformata nella mia scatola da cucito: seguite i miei consigli fai-da-te, cercherò di trasmettervi un po’ di questo mondo magico!




Occorrente

Una scatola di latta Bottega Verde
Carta da parati o carta decorata molto spessa
Tessuto di cotone
Ovatta
Carta da origami
Colla vinilica
Colla a caldo
Washi tape



Come si fa

1 - Pulisci bene la scatola per assicurati che non ci siano residui.
2 - Prendi con cura le misure dell’interno della scatola: ritaglia la carta, lasciando sempre qualche millimetro in più, e applicala sul fondo.
3 - Misura anche l’interno del coperchio, ritaglia l’ovatta e incollala con la colla a caldo.
4 - Prepara il tessuto che incollerai sull’ovatta: con la colla a caldo o con qualche punto, applica sul tessuto qualche pezzetto di nastro o di washi tape che serviranno per tenere a posto le forbici da cucito.
5 - Ora puoi incollare il tessuto sull’ovatta: avrai così un supporto morbido su cui puntare aghi e spilli in modo ordinato.
6 - Idea in più: per tenere ordinati i bottoni, puoi realizzare piccole scatole con la carta da origami.







Mi auguro che quest’idea vi sia piaciuta, io sono super felice con la mia scatola da cucito nuova!
Adesso non mi resta che provare a fare qualche vestito alla mia Giulia… Beh, forse un vestito è troppo: inizierò con qualcosa di più semplice!
Mentre aspetto l’ispirazione giusta posso prendermi cura delle mie mani con questa profumata crema alle mandorle di Bottega Verde.


27/10/17

FLOW IN ITALIANO | DREAM BIG





Hola, Happy Friday!!

                                    FLOW IN ITALIANO \ DREAM BIG

Venerdì è da sempre un giorno felice, perché finisce la settimana, e siamo piene di progetti per il weekend. Ma da un po di tempo venerdì è anche sinonimo di creatività, community e di #flowinitaliano, devo dire che non mi è facile  scrivere questo post, perché ci sono tante emozione! E' l'ultimo #flowinitaliano....al meno l'ultimo ufficiale, l'ultimo per questo 2017....anche si tutto dipende da voi! E non voglio essere nostalgica, pensando che è il ultimo, già che mi mancherà...quindi ho pensato un post cosi, diverso,  mi presento per chi arriva per prima volta e vi parlo un po di questa avventura chiamata #flowinitaliano

Ma prima di questo, vi voglio presentare questa copia meravigliosa d'illustratori che non potete non visitare  Fernando Cobelo   e Nicolò Canova  Grazie, grazie di cuore per questa bellissima illustrazione, che per me è poesia.




Hola.   Mi presento per chi arriva per  la  prima volta.  Sono Anabella, sono Argentina, e credo profondamente che vale la pena lottare per i nostri sogni. Credo che i sogni veramente possano avverarsi. Credo che dobbiamo lottare con passione e tenacia  per quello che ci rende felice, per quello che aneliamo. Credo che un gruppo di persone unite che lottano con passione per una buona causa possono ottenere l'impossibile. Credo, semplicemente Credo! Credo in Dio,  credo nella vita, che è un dono ed è meravigliosa.  Credo nella bontà delle persone e credo che insieme si può creare un mondo migliore. Credo che la creatività, un percorso di fede, un percorso introspettivo ci possono cambiare la vita, perché abbiamo bisogno ogni tanto di fermarci, guardarci dentro e prenderci un po di tempo per noi.


Sono una persona positiva, penso che questo sia il mio  dono,  insieme alla mia fede. E quando parlo di positività, non parlo di vita facile, (la vita per  tutti ha dei momenti difficili, ostacoli, dolori e ferite)  parlo del nostro modo di vedere la vita....è  una decisione molte volte:  vedere il bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno. Sembra che il mondo ci stia portando a vedere sempre quello che ci manca, e non quello che abbiamo,  e ci dimentichiamo di essere felici per questo e di essere grati alla vita. Ma soprattutto in questa corsa per ottenere sempre di più ci dimentichiamo di essere generosi!


Flow mi sta cambiando la vita!!! Me la ha cambiata quando la ho conosciuta grazie a la mia amica  Silvia Raga una domenica di autunno che non dimenticherò mai, noi due nella sua casa a Nettuno a prenderci un tè e parlare di creatività, progetti e vita. Ho detto che meraviglia quando ho aperto il primo numero,  questo è il mio mondo, io che sono proprio una amante della carta. Me la ha cambiata quando due anni fa,  in una state in giro per Europa con la mia famiglia, la ho comprato in Olandese, in Tedesco e in Francese. C'è stato un momento, sempre di domenica, ero in un lago in Svizzera seduta nel prato  con i bambini che correvano attorno a me, e  guardavo come una bambina incantata questi giornali in lingue diverse, ma senza capire nulla, capivo il senso e tutta la energia positiva che trasmettevano. Ho detto dentro di me lo dobbiamo avere in Italiano

Flow, mi ha cambiato la vita, quando timidamente ho detto su Instagram, coinvolgendo a qualche amica,  che volevo Flow in Italiano, sapendo che sono una Argentina che non scrive bene e che molte volte non riesce a esprimersi  come vorrebbe Timidamente ho aperto la mia finestra su questo mondo virtuale che può essere meraviglioso....e cosi è nato #flowinitaliano.....e così è nata questa community meravigliosa che ha creduto in questo sogno, donne creative di tutta l'Italia: Ma non avrei potuto  MAI fare questo da sola, quindi e tutto merito del gruppo....di questa community, e di che evidentemente tante cose ci accomunano!!   Quindi che dirvi Grazie, grazie, grazie!

Flow mi ha cambiato la vita, perché mi ha permesso di guardarmi dentro,  ma in verità:  questo percorso,  questa community, quest'energia mi hanno cambiato, e mi hanno fatto capire che è questo che voglio per il futuro: Realizzare tanti progetti creativi insieme a donne che credono come me, che vale la pena lottare per il sogni, che vale la pena mettersi in gioco, che vale la pena costruire sempre qualcosa di nuovo e di positivo, che vale la pena essere felici con le piccole cose, anche si tutto il mondo pensa il contrario, che un pomeriggio con amiche può dare un senso nuovo alla settimana, ....potrei continuare al infinito ma penso che mi avete capito no?


Sono certa che il nostro FLOW IN ITALIANO, arriverà.... e solo questione di capire bene come e quando! Ma come già sapete sono determinata e un po testarda!!


La prima domanda che mi hanno fatto quando ho visitato la redazione di Flow  è stata :
- Perché fai tutto questo?, qual è l'interesse, perché le dedichi tanto del tuo  tempo a questo progetto?  La risposta è....non c'è nessun fine, solo voler avere questo giornale in Italiano, perché so che ci farà bene, ci aiuterà a vivere una vita creativa e ha iniziare un percorso che ci arricchirà. Abbiamo bisogno di qualcosa che ci aiuti a metterci in gioco che ci aiuti  a guardare la vita con altri occhi. E fondamentalmente perché penso,  che quando crediamo in qualcosa dobbiamo donare il nostro tempo perché possa realizzarsi, senza secondi fini.


Per descrivere Flow, ho presso in prestito le parole di due care amiche:


Flow Magazine per me è una fonte infinita d'ispirazione.
Una rivista piena di cose bellissime,  di cui riempire la propia casa e la propria vita...
Serena Scuderi


"E difficile spiegare che cosa è Flow, se non lo si è mai sfogliato. E' creatività ma è anche reportage, è ispirazione ma è anche meditazione, è guida allo shopping ma è anche self-care. E' un magazine di donne che parlano alle donne"
Ilaria Chiaratti 

Potrei dirvi tante cose ancora, ma come dici Ilaria, è difficile parlare si non lo avete sfogliato! Si volete conoscere Flow, vi aspetto a Bologna, a Il Mondo Creativo, per avere il nostro super incontro! Vi voglio dire con tutto il cuore  grazie, grazie per questo percorso bellissimo di ogni venerdì, grazie perché ho potuto conoscere donne meravigliose e illustratrici talentose!

Por ultimo: Se la creatività e il sogno fanno parte della vostra vita, Flow e per te!

Annunci:



  • Per scaricare l'illustrazione di Flow che hanno realizzato Nicolò e Federico, potete cliccare qui   ILLUSTRAZIONE DI FLOW



  • Per chi non ha visto la diretta della redazione di Flow, vi lascio il link, vi lo consiglio! Vedendo la redazione e conoscendo il suo  super team di donne, si capisce lo spirito di Flow Magazine! Per vedere il video su youtube QUI 



  • Per chi non conosce Flow e vuole acquistarlo, ho inserito un po di Flow per dividere le spese di spedizione, avete tempo fino a domani per poter comprarli!! Vi lascio il link del mio shop MY WASHI TAPE SHOP 

  • Vi aspetto a BOLOGNA A IL MONDO CREATIVO, PER REALIZZARE UN INCONTRO DAL VIVO  con la    #mywashitapecommunity e con la #flowinitaliano   community  Stiamo organizzando un qualcosa di speciale!! 

Grazie, grazie di cuore per tutto e per tanto affetto!!
que tengas un lindo dìa
God bless you!
Anabella
mywashitape
xoxoxo










11/10/17

DECO | TIPS PARA IL TUO BAGNO



E' iniziato ufficialmente l'autunno,  quindi abbiamo voglia di coccolarci un po e di prendere le nostre vecchie  abitudine, come per esempio  un bel bagno caldo in una bellissima basca.  Mi chiedete sempre dei suggerimenti per utilizzare i washi tape nella decorazione della vostra casa. Penso che questa sia un idea perfetta e la foto parla da sola....bastano piccoli gesti, sapere combinare i colori, scegliendo qualcosa per ispirarci. E abbiamo un stylist perfetto e curato spendendo poco.  So che la scelta dei colori dei washi tape, non è sempre facile.  Un consiglio scegliete i colori dei washi tape prendendo come spunto i colori di un tappetto, ho un oggetto che sia il protagonista della stanza. Dopo mi raccontate come è andata!!


que tengas un lindo dìa
God bless you!
Anabella
my washi tape
xoxox


 
Pin It button on image hover